23 aprile 2011

Resurrexit!

Attraverso la storia
il Tuo volere verga
di fuoco
le tracce
dei passi
di genti smarrite
su strade di morte.

Luce nuova
sfalderà
la notte
in lame di speranza.

Resurrexit!

Monito d'amore.
Solo
chi ha perduto
vincerà .


04/93

01 settembre 2006

I ricordi delle donne

Eterne
rughe di pietra
in cassetti non chiusi.
Silenziosi
frantumi di cuore
in solari malinconie.

Gl'infiniti ricordi
delle donne.


08/91

Fantasma

Gli sguardi oltrepassano.
Cammino
fantasma
di vivente dolore
tra un esercito
di pietre.


08/91

Assente il mio cuore

Assente il mio cuore.
Muri di pietra
assolati
su colline di sale.

08/91

Pagliacci


Ipocrite
piaghe irridenti
fuggo.
Cade
e si frantuma
un sorridente desiderio.


06/91

19 giugno 2006

Le parche

Stillicidio
di silenzioso dolore.
Tempo assassino
che altri ritagliano
per il mio cuore,
padroni
del mio destino.


05/91

Ambizioni

Stanchi
di ombre sul muro
i miei cavalli
hanno aferrato
il vento.
Ed ora chiedono
speranza per volare.


05/91

Pioggia

Fradicia d'amore.
Albero antico
steso nell'infinita
pioggia
dopo un'arida
stagione.


04/91

16 giugno 2006

Scrivere


Sulla strada
che corse
il vecchio soldato
sicuro dei suoi passi
andiamo
io e i miei piedi
incerti e stanchi.


01/91

Promesse

E tutte le parole
non dette saranno
un anno di ricordi
rimpianti
od obliati.


01/91

Non temo


Non temo
la tua paura.
Apro le mani
sfiorate dal canto
di antiche lune.

Scie di luce
solcano il cuore.


12/90

Maran - Athà


Mai neve scese
sulle Tue mani
che piccole schiudesti
alla vita di uomo
per spalancarle per noi
sulla Croce.


12/90

Non posso che ricordarti

Nulla più respira
o muove
in quest'attimo.
Ricordo.

Scogli torridi
attraverso il tuo silenzio.
Il mio cuore in ascolto
all'ombra di un sentimento
che non seppe credersi.
Poi lo stupore
del tuo azzurro
grazie.

Ora hai scelto
un altro silenzio.
Ed io non so ascoltare.


11/90

Mattino

Già muore
nell'oro di un mattino
questo giorno di autunno
non ancora nato.


11/90

Memoria

Qualcosa sempre resta
su queste pietre scabre,
che la memoria incide.
Ricordi dolorosi
più che ferite aperte
ed ombre di dolcezza
stillanti sale ed ambra
nella distesa estiva
di limpidi sorrisi.

Qualcosa mai non muore
nel mio vetusto cuore
pregno di giovinezza.


11/90

Nome

É suono
di scricchiolar di stelle
che lente girano
e striano il tempo.


08/90

Cadesse questo muro


Cadesse questo muro
e l'anima sciogliesse
al Sole le sue ampie ali...

Sfiorerei il cuore pulsante
dell'Universo,
per ritrovare tutti e Te
eternamente uniti.


08/90

Alcatraz III

La mia volotà
s'è fatta acciaio
contro parole
che spezzano.
Ed il mio credo
s'è fatto diamante
contro giudizi
che incidono.

Se questo è amore,
vi dico, è malato.
Pugni chiusi.
Braccia serrate.
Baionette, muri,
filo spinato.

Ma io ho visto il cielo,
che voi non conoscete,
signori di Alcatraz.


08/90

Ritratto (F.)

Lacrime mai piante
oscurarono il sole.
Fiori apassiti
su parole morte
ferirono il dolore.

Un'alata stella
ha posato la sua mano
sul tuo cuore.
Gocce di sale
cadono sulle rovine
di muri d'amarezza.


08/90

Ritorno

Aprirò nel cielo
le distese mie ali
e lascerò al vento
il lucore dei fiori,
per ritrovarti e morire
nel tuo azzurro sorriso.


08/90

Piccola vita

Tu che conosci
gli abissi del dolore
hai riacceso luce
nel mio sorriso.
Non posso
che dirti
grazie.

E un'alba nuova
sfiora questo cuore.


08/90 rev. 06/06

Sola


Mi sono ferita
con un ritaglio di tempo.

Le mie mani cercano
abbracciando il buio.

Le tue braccia lontane
non mi afferrano più.

Attendo l'ora
della mia resurrezione.


08/90

Sono nell'universo


Sono nell'universo
respiro eterno della tua ala,
grido di luce a legare
profondi misteri d'anime.

Sono nell'universo
sabbia nell'infinito tempo
e cado, cado, cado,
cado a scandire
l'incontro di due sguardi.


06/90

De morte


Solo se avrò
radici
profonde nella vita
e chiome morbide
gravide di frutti,
la Grande Signora
aprirà la porta
della Luce.

Ed io potrò vedere.

Si merita,
la morte.

E s'impara
con la vita.


06/90 rev. 05/04

Parole di salvezza


Le grevi ragnatele, dolorose,
rugginose mani,
crude, hanno aderto
sulle piaghe della tua anima.

I vecchi abiti sdruciti, laceri,
inani maschere
al cuore logoro
che vorrebbe correre nudo.

Ferita dalla Luce, attendi
parole di salvezza.


06/90 rev. 06/06

Tutto ciò cui aspiro

Tutto ciò cui aspiro
è l'intensità del vivere,
sì che ogni attimo sia
essenziale, eterno
grido d'esistenza.


06/90

Frammento di gioia


... e che voli!
Voli questo cielo che ora
tu colori sopra il mio capo...


06/90

Risveglio


Così, se vorrai,
questa notte dormirò sola,
per potermi svegliare con te
in eterna aurora.


05/90

Ritratto (B.)

Nel silenzio complice
una luce ritaglia
il mio fidato sguardo.
Nero su nero si staglia
il profilo delle parole.
Solchi che hanno ferito
la tua anima.

Atenndo il frantumarsi
di lacrime sulle mie mani.
Un affetto ferali si spegne
ed una tenerezza nuova fiorisce.
Schegge che redimono
ogni amarezza.


05/90

15 giugno 2006

"C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole anzi d'antico" (G. Pascoli)

Aroma di sole
nel cielo di questo giorno.
Raggi fragranti
affondano radici nel cuore.
Mi cullano voci di donne
che profumano di me bambina.

Non colline ventose
dove bianchi aquiloni
lacerano il verde.
Ma piedi nudi
che arano prati
e tuffi in un mar di fiordalisi.
La vita respirata
nell'innocenza
di una corsa per volare.

Solo piccole cose
che sanno di terra,
di pane, di buono,
attraversano lievi
le pallide foglie nuove
e imbevono l'anima.

In silenzio rapita
mi sciolgo nel sole.


04/90

Narcissus

Non gocciano più
scintille d'amore
dall'anima sdrucita.
Aride mani
si tendono al Sole
assetate
di pioggia e di risveglio
da troppo lungo sonno.


04/90

Specchio


Guardarsi fuori.
Vedersi dentro.
Questo gioco
non mi fa paura.


03/90

De dolore


Nel mio calice
disperazione non stilla,
ingigantita d'echi
che vani vivono di vento.

Nel mistero
del quotidiano vivere
si mesce
il pacato sorriso
ed il puro dolore.


03/90

Difesa

Perchè la mia barca
non approda senza speranza
al fiume della vita,
perchè crudi rovi
di arido dolore
non avvinghiano i miei passi,
puoi dire che
non hanno sapore
di conquista questi sassi
e la stella a cui tendo
di tutta luce non brilla?


03/90

Selene

Tu,
quale volto di luna.
Inaferrabile brani
d'assente bagliore.
Silenziosi profili
che abbacinano il cuore.
Intreccio di destini
va.


03/90

Primavera

Primavera.

Dove i cento cieli grigi
di malinconia e di pioggia
si feriscono d'azzurro.
Quando l'erba delle prode
tenera e frale smarrisce
in albe bianche di fede,
in tramonti viola sfatti
dal nero volo di stormi.

Primavera.


03/90

Chreia


Rigano il viso
frantumi d'egoismo
straniero e strano.

Assetato è il cuore
e la mano,
ma l'acqua brucia.


02/90

12 giugno 2006

Tazenda

Lontana,
eterna mi chiami
dal mio pigro amore.
E non si desta ancora
il mio stanco sonno


02/90

Graffi


Graffi di pura luce
lungo
gli eterni palpiti
del cuore,
io prego
incidano
le dita della vita
e i tuoi respiri.


02/90

Icarus

Sorriso smarrito
in labirinti di dolore.

Volo d'ali di cera
non può portar lontano,
oltre le schegge
di questo cielo caduto.


02/90

T'amo

Una stella che brilla
di luce più profonda,
in questa lunga notte
che immensamente tace.


02/90

Ritorno


In un attimo breve
come l'ultimo respiro
ti volarono al collo
le braccia di tua madre.


10/90

Borgo antico


La vita riposa
tra le pietre antiche
aggrappate al ricordo.

Un eterno raggio
di sole
s'intreccia
coi fili di ragno
e i lunghi
silenzi
stretti fra le case.

Il sorriso rugoso
d'una vecchia
saluta
qualcuno ch'è
Altrove.


10/90 rev. 05/04

Tien-an-men

Celeste è la pace
che tu prometti.
ma nere di morte
e tristi di paura
sono le tue pietre.

Proibita
la città che si chiude
sotto il tuo grande cielo,
antico e saggio.
Proibita
la giovane speranza
d'umana libertà.


01/90 rev. 06/06

Cuore di madre

Non sono tua madre,
ma t'amo
di pari amore.
E sto imparando
questo doloroso affetto.

Lasciarti correre
su strade
che non saranno mai mie.
Con il cuore
gonfio d'orgoglio
e rigato di lacrime.


12/89

Così l'amore ritorna

Così l'amore ritorna,
come le rose,
a primavera.
Ogni attimo
nel cuore
un petalo s'incolora
e s'infiamma
il pulsare.


11/89

Autunno


Ultimo abito
d'allegria
prima d'aprire
supplicanti rami
nudi
al cielo.


11/89

Due novembre

Speranza
che un giorno
s’apra questo cielo
grigio
e la Luce
si riveli.


11/89

Aurora


Cerco i tuoi occhi
così come
il primo barbaglio
di sole
ricerca il suo cielo
all'aurora.


10/89

Attimo fuggente


Avrei voluto trattenere
quell'attimo fuggente,
i tuoi che sorridono
in un lampo di gioia.

É stato solo
una scheggia di vita
in cui il mio cuore
ha cantato.


10/89